LA SPECIALIZED S-WORKS TARMAC SL8 DI REMCO EVENEPOEL

Per il talentuoso corridore belga è stata realizzata un’impeccabile verniciatura personalizzata sulla sua bicicletta per il Tour de France – rifletterà le sue prestazioni?

Il corridore belga di 24 anni, ex campione del mondo, è già stato uno dei principali animatori del Tour de France - come ci si aspettava. Ora indossa la maglia bianca del miglior giovane e si trova al secondo posto nella classifica generale dopo la quarta tappa. È partito nella corsa come uno dei favoriti principali, anche se è la sua prima volta alla Grande Boucle e sostiene di essere rilassato e senza pressioni. Naturalmente, nel suo già florido palmarès figura una vittoria in un Grande Giro: ha vinto la Vuelta a España 2022 seguita dalla vittoria nella prova su strada dei Mondiali, a Wollongong.

 

Dopo che la sua stagione è a subito uno stop a causa di un terribile incidente subito al Giro dei Paesi Baschi ad aprile - insieme a Jonas Vingegaard e Primož Roglič - si è ripreso dalla frattura della clavicola e della scapola mostrandosi forte al Giro del Delfinato, dove ha vinto la cronometro indossando la maglia del campione del mondo in carica e prendendo il comando della classifica generale. Ha perso terreno nelle tappe di montagna successive e ha concluso settimo in classifica generale, un segnale che forse non era ancora al massimo della forma.

Remco Evenepoel's S-Works Tarmac SL8 front end

Al Delfinato ha fatto il suo debutto questa verniciatura “liquid metal” della Specialized S-Works Tarmac SL8, una verniciatura più pulita e senza dubbio più suggestiva rispetto alla sua bicicletta con la bandiera a scacchi che abbiamo fotografato al Parigi-Nizza. La vernice “metal” è progettata per aggiungere solo una piccola quantità di peso attraverso una tecnica chiamata PVD - deposizione fisica da vapore - che riveste la superficie del carbonio a livello molecolare. È stata applicata anche al cockpit Roval Rapide, che sfuma dal nero al cromato lucido. La parte frontale è nera, che sfuma in quella posteriore in un cromato lucido a specchio. Anche se già sovrasta la maggior parte dei suoi rivali per prestazioni, è relativamente di statura contenuta, 171 cm, e utilizza una Tarmac SL8 nella taglia 52, il che significa che sarà vicina al peso dichiarato di 685 g.

Remco Evenepoel's S-Works Tarmac SL8 top tube

Sulla parte anteriore del tubo superiore c'è il suo nome e il logo del suo team che ricorda un felino.

 

Remco Evenepoel's S-Works Tarmac SL8 chainset from above

Soudal–Quick-Step è un team Shimano e naturalmente utilizza gruppi completi Dura-Ace 9200 Di2 con misuratori di potenza. Evenepoel predilige i rapporti 54/40 per la sua configurazione stradale standard, con un paracatena personalizzato, e utilizza pedivelle corte da 165 mm che gli consentono di generare la massima potenza con un angolo dell'anca più aperto.

Remco Evenepoel's S-Works Tarmac SL8 Roval Rapide CLX II rear hub

Come gli altri utilizzatori di biciclette Specialized, come Red Bull Bora-Hansgrohe, anche le biciclette Soudal sono equipaggiate con le nuove Ruote Roval Rapide CLX II Team, che pesano 1.360 g, sono più leggere di 130 g e offrono un guadagno di 0,5 watt di velocità rispetto alle versioni precedenti.

Remco Evenepoel's S-Works Tarmac SL8 – S-Works Power with Mirror 3D printed saddle

Evenepoel utilizza una sella S-Works Power con rivestimento stampato in 3D su un reggisella verniciato a specchio.

Remco Evenepoel's S-Works Tarmac SL8 rear triangle

Fortunatamente per Evenepoel, il miglior giovane di solito non usa una bicicletta bianca per abbinarla alla maglia: la vernice bianca è la più pesante. Una bicicletta gialla non è da escludere: è ancora presto e lui è solo 45 secondi dietro a Tadej Pogačar dopo la quarta tappa.

Shop now