Wahoo ha di recente lanciato i nuovi rulli liberi ROLLR e i pedali POWRLINK ZERO

Wahoo ha da poco lanciato il suo nuovo rullo libero smart e il suo primo pedale di potenza bilaterale

Avevano catturato l'attenzione del pubblico già in occasione del Rouleur Live di novembre, ma in quell'occasione i Wahooligans erano rimasti in silenzio stampa. Finalmente, però, sia i KICKR ROLLR che i POWRLINK ZERO, gli ultimi prodotti della casa statunitense nota per le serie ELEMNT e KICKR, sono stati presentati al pubblico. E sicuramente lasceranno il segno.

Il ROLLR è l'ultimo smart trainer della famiglia Wahoo ed era stato svelato in maniera più o meno voluta durante i Campionati del Mondo UCI di settembre. E poi, un po' meno segretamente, al nostro evento di Londra (a proposito, assicuratevi di venire l'anno prossimo).

Ma scendiamo nei dettagli...

Wahoo Rollr

Wahoo descrive i ROLLR come una categoria di rulli a sé stanti, e hanno ragione: il nuovo modello è infatti molto diverso dal KICKR nonostante sia anche anch'esso un prodotto smart concepita per gli allenamenti al chiuso.

I cavalli di battaglia dei nuovi ROLLR sono una ruota anteriore fissa e una posteriore libera di muoversi. Questo perché, come già negli altri rulli liberi classici, la ruota posteriore sbloccata permette di avere un maggior realismo di pedalata ed evita gli effetti collaterali, come ad esempio il mal di schiena, che a volte è associato alle lunghe sessioni sul turbo. Allo stesso tempo, però, una ruota anteriore fissa permette di sentirsi più comodi e stabili, mentre ciò non accade su quelli tradizionali, dove le cadute a terra è sempre un rischio.

Acquista Wahoo

I rulli liberi standard sono normalmente dotati di tre serie di rulli: due nella parte posteriore e una nella parte anteriore, e richiedono un livello di abilità ed equilibrio acquisito. Tuttavia - ed è qui che l'idea di Wahoo è originale - un rullo libero con una ruota anteriore fissa rende l'utilizzo di questo modello più abbordabile anche ai principianti e, allo stesso tempo, fornirà diversi vantaggi. Tra questi c'è la veloce procedura di montaggio, che non richiede la rimozione della ruota posteriore (necessaria per gli smart trainer più evoluti) e una ridotta usura dei pneumatici, al contrario di quello che vediamo con i rulli più vecchi.

Sui ROLLR posizionare la bici è facilissimo in quanto non c'è bisogno di rimuovere le ruote posteriori. Basta semplicemente posizionarla sul rullo e – se necessario – aggiustare l'asse frontale, che si allunga e ritrae per adattarsi alla lunghezza dell'interasse della bici (perché non sono tutti uguali). Una pinza che blocca lo pneumatico, che si regola in alto e in basso, è la caratteristica principale che manterrà la bicicletta in posizione verticale e scongiurerà le cadute.

Related: Best Turbo Trainers

Il ROLLR utilizza un design a doppio rullo (uno posteriore e uno anteriore) sviluppato per migliorare il grip sulle ruote, rendere la pedalata più realistica e ridurre al minimo il rumore (solitamente una pecca di molti rulli indoor classici). Analogamente all'eredità del KICKR, la resistenza elettromagnetica dei ROLLR è controllata tramite SYSTM, l'app di allenamento di Wahoo, ma può anche essere regolata tramite i computer ELMENT o altre app.

Per funzionare, i ROLLR devono essere collegati alla presa di corrente e dispongono di tutto ciò che ormai ci si può aspettare da un rullo intelligente: Bluetooth, ANT+, porta Direct Connect, tecnologia che permette ruota libera e due indicatori LED (blu per BT, rosso per il connettore del misuratore di potenza).Tuttavia, c'è da dire che anche se la ruota posteriore libera fornisce un'esperienza di pedalata iper realistica, ha dei limiti tecnici per quanto riguarda la misurazione della potenza. Per ottenere numeri affidabili, infatti, quando si pedala sui ROLLR, è necessario utilizzare un misuratore di potenza esterno.

Se però non avete un misuratore di potenza, potete comunque utilizzare i ROLLR e ottenere una resistenza basata sulla velocità di pedalata, e poi incrementare la resistenza utilizzando i rapporti.

Related – How to train indoors in the heat

Rimane sempre il fatto che i ROLLR funzionano al meglio quando sono collegati all'app di Wahoo, al computer della bicicletta e a un misuratore di potenza compatibile. Ed è proprio per questo motivo che Wahoo, assieme a ROLLR, ha anche lanciato POWRLINK ZERO, il primo misuratore di potenza della casa statunitense che nasce come evoluzione dei pedali Speedplay. (che Wahoo ha acquistato nel 2019).

Powrlink Zero

La compatibilità tra POWRLINK ZERO e ROLLR è subito evidente. Quando si usa il POWRLINK ZERO, infatti, il ROLLR cerca e si collega automaticamente ai pedali POWRLINK (o a qualsiasi misuratore di potenza ANT+), e dopo un paio di secondi di sincronizzazione è pronto all'uso (mostrerà un LED rosso fisso). Naturalmente, se stai pedalando con qualcun altro che ha un misuratore di potenza, puoi disattivare l'accoppiamento automatico e selezionare invece la tua unità tramite l'app Wahoo.

Il POWRLINK ZERO è il primo misuratore di potenza lanciato da Wahoo. Quando l'azienda di Atlanta ha acquisito Speedplay nel 2019, ci sono state molte speculazioni sul futuro dello storico marchio di pedali. Poi, quando Wahoo ha lanciato la nuova linea Speedplay nel 2021, ha annunciato il che stavano già lavorando sul misuratore di potenza, ma hanno preferito aspettare che ci fosse un prodotto di solido prima di presentarlo ufficialmente. Quel prodotto è il POWRLINK ZERO ed è arrivato sul mercato da pochi mesi.

POWRLINK ZERO è disponibile sia come misuratore di potenza unilaterale sul pedale sinistro, oppure bilaterale. In futuro, Wahoo fornirà anche un kit di aggiornamento per passare dall'uno all'atro.

Acquista Wahoo

Il POWRLINK è costruito a partire dall'hardware dello Speedplay Zero, anche se con alcune differenze: è più spesso di 3 mm e permette alle tacchette e alle scarpe di avere spazio completo per sganciarsi sopra al rilevatore. Sono venduti con tacchette compatibili settate su tensione standard, ma è anche possibile acquistarli con minor tensione, se necessario. La differenza principale rispetto agli altri pedali Speedplay è che sono più larghi e più lunghi (55 invece di 53 mm) e questo per poter integrare gli indicatori di sforzo all'interno dell'hardware.
Il POWRLINK è il pedale con potenza perfetto per chi usa il rilevatore su diverse biciclette e per chi viaggia spesso e noleggia una bici ma non vuole rinunciare ad avere la lettura di potenza. 

Gli altri vantaggi di POWRLINK sono la calibrazione automatica ogni volta che si montano e la facile registrazione sull'app Wahoo Fitness. Inoltre, va da sé, sono dotati di tutti i dati di potenza di cui avete bisogno: potenza, cadenza, bilanciamento destra/sinistra (disponibile solo con l'unità a due lati) e anche una funzione che tiene traccia dei dati su corse con cambiamenti significativi di altitudine e temperatura (compensazione della temperatura). Quest'ultima è particolarmente interessante quando si inizia l'uscita al mattino presto quando fa più freddo e le temperature poi aumentano durante il giorno, oppure quando si affronta una lunga salita di molte ore.

Related: New Wahoo Elemnt Bolt - The world in colour

Grazie al loro caricabatterie a forma di Y a due lati, possono essere caricati simultaneamente – che dovrebbe essere scontato, ma su altri pedali non lo è. Wahoo dichiara una durata della batteria di 75+ ore, il che la posizione a metà scala rispetto alla concorrenza (Favero Assioma dichiara una durata di 50 ore, mentre Garmin Rally 120). Il POWRLINK è, tuttavia, il misuratore di potenza ricaricabile più duraturo sul mercato, poiché la serie Garmin Rally utilizza batterie CR1/3N sostituibili in ogni pedale. I diversi colori dei LED danno poi un'indicazione sui livelli di batteria. E, con un peso pubblicizzato di 138g (276 per la coppia con misuratore su entrambi i pedali), POWRLINK si presenta anche come pedale di potenza più leggero sul mercato.